Fabio Soldi

Capoeira adulti

Oggi l’obiettivo di Iena è quello di diffondere questa arte, mantenere un gruppo solido e affiatato, e trasmettere l’energia di una roda, la pace e la felicità di essere un capoerista.

Fabio Soldi (Iena) CONTRAMESTRE si avvicina alla capoeira nel 1997, non appena questa “approda” a Firenze. Fin da subito si innamora di questa arte e si allena con passione per 4 anni. Nel 2000 primo viaggio in Brasile per conoscere il paese della nativo della capoeira.

Nel 2001 cambia gruppo dove continua ad allenarsi e a crescere nelle graduazioni. Raggiunge il grado di “monitor” aiutando il suo maestro nella crescita dei principianti del gruppo. Nel 2002 lascia la sua città (Firenze) e parte per un viaggio di 6 mesi in Brasile per  approfondire di più la propria  conoscenza sulla capoeira. Qua si allena e conosce molti maestri più o meno famosi nel panorama capoeristico (alcuni nomi : joa piqueno, lua rasta, mestre jelon ecc ).

Nello stesso anno incontra il suo attuale maestro/amico Mercelo Tavares, in arte Mestre Branco. Tra i due nasce una vero e proprio feeling che porta iena a unirsi al suo gruppo (escola regional) e continuare con lui l’apprendimento e la divulgazione in europa della capoeira.

Iena diventa con M.Branco professor, e dal 2004 insegna a Firenze  presso la palestra dello stadio A. Franchi tenendo corsi per adulti e bambini.

Nel 2015, ha conseguito il grado di professore in Brasile, alla presenza del celebre Mestre Cobra Mansa.

Nel Dicembre del 2018 torna in Brasile e con il suo Maestro affronta un viaggio da Rio de Janeiro fino a Bahia dove, in svariate tappe conosce, si allena e condivide esperienze con i piu’ famosi maestri di questi stati (M. Camisa, M. Cobra Mansa, M. Lua Rasta, M. Luciano).
Questo viaggio determina la su formatura come Contramestre che avverra’ in Italia durante l’evento denominato Batizado.
A Maggio infatti con la partecipazione di molti altri maestri, professori, istruttori e allievi provenienti da altre scuole, Mestre Branco gli consegna la corda MARRONE di CONTRAMESTRE.

In questi anni, Iena ha continuato a viaggiare e a praticare capoeira in ogni città  che visita, continuando l’approfondimento sia della parte del “combattimento” che quella strumentale e facendo sempre conoscenze nuove.