Mariaconcetta Giuntini

Mariaconcetta Giuntini: insegnante Yoga

Sono un’artista e un’insegnante. Fin dall’inizio della mia formazione artistica ho intrapreso una ricerca di forte impronta informale, come riflesso di una profonda ricerca interiore. L’interesse per le discipline olistiche mi accompagna da sempre.

Ho approfondito l’interesse per lo Yoga con la pratica quotidiana, i corsi di formazione e la lettura di testi, trovando una forte connessione e continuitá tra l’esperienza artistica e la pratica dello yoga.

Mi sono indirizzata verso l’approfondimento dei temi legati al corpo, alla sua presenza e intenzionalità, all’urgenza dell’artista del riconoscimento di sé in quel processo di estensione corporea che rischia i propri confini senza mai perderli realmente. Considero il movimento come una metafora per l’uomo che sperimenta una continua evoluzione, che è il processo stesso della vita. Nella mia pratica é forte l’unione tra gli insegnamenti yoga ricevuti e la mia esperienza professionale artistica. Pratico e propongo uno yoga di raccoglimento e apertura, di scambio reciproco tra sospensione e movimento, che permetta di rigenerarsi attraverso la pratica della consapevolezza del momento presente e l’esperienza dell’energia vitale che tutto abita e tutto permea.

Sono Presidente dell’Associazione Fucine Arte Contaminazione, che opera nel settore culturale di studio, pratica e diffusione dell’arte e promuove lo scambio tra discipline. Le pratiche a cui sto lavorando uniscono l’esperienza yogica e quella artistica, una sorta di meditazione in movimento che conduce al centro di sé. Sono concepite come progetti in divenire, che traggono le loro fondamenta da una nuova idea di esperienza in cui, nell’incessante rapporto di scambio, a mutare (ed a “maturare”) è il senso più profondo dell’essere umano.

Ho conseguito la formazione RYT 200 presso la Scuola Olistic Network di Firenze, con la maestra Vanessa Fabbrilei.